Itinerario culturale storico in Calabria

Castello di Roseto Capo Spulico

Le strade di Federico II di Svevia nella provincia di Cosenza.

 

Un tour culturale in Calabria con itinerari storici dedicato ai luoghi in cui ha sostato o è passato Federico II di Svevia lasciando testimonianze di grande importanza storica e artistica: i suoi castelli fatti edificare in posti suggestivi come fortezze a difesa del territorio.

 

Programma

1° giorno Viaggio

Arrivo. Sistemazione in hotel zona Cosenza/Amendolara

2° giorno – Rocca Imperiale-Roseto Capo Spulico

Visita del Castello Svevo di Rocca Imperiale fondato nel XIII sec. e circondato da un muro di cinta merlato e dotato di un ponte elevatoio. Si prosegue con la visita al Museo delle Cere, situato all’interno dell’antico Monastero dei “Frati Osservanti”, dove sono conservati diverse statue di cera a grandezza umana di personaggi famosi contemporanei e non, tra cui anche quella di Federico II di Svevia. Pomeriggio visita al centro storico di Roseto Capo Spulico, al Museo Etnografico della Civiltà Contadina che contiene più di duemila reperti che ricostruiscono l’antica civiltà di Roseto e il suggestivo Castello, di pianta trapezoidale, posto su una roccia a picco sul mare, in passato importante posizione strategico-difensiva in quanto confine tra le due capitanerie del Regno delle Due Sicilie.

3° giorno – Oriolo-Amendolara

Visita al borgo di Oriolo posto in suggestiva posizione su uno sperone roccioso dominando la valle verso Sibari. Nel medioevo fu un importante centro, come il Castello Fortezza costruito a difesa dalle incursioni saracene. Il Castello conserva tre delle quattro torri di cui era composto. Pomeriggio visita del centro storico di Amendolara e al suo Castello restaurato da Federico II nel 1239 che conserva un importante affresco al piano terra raffigurante la Crocefissione.

4° giorno – Cosenza- San Marco Argentano

Visita della città di Cosenza, il centro storico con il suo Duomo, patrimonio UNESCO e i resti del Castello Svevo che domina la città vecchia e quella moderna nella quale si snoda un percorso museale all’aperto MAB-Museo all’aperto Bilotti costituito da sculture di grande prestigio di autori moderni e contemporanei. Pomeriggio visita alla cittadina normanna di San Marco Argentano conquistata e fortificata da Roberto il Guiscardo che fece costruire le mura, la casa-fortezza e l’imponente Torre Normanna, detta di Drogone, che Federico II modificò e utilizzo anche come prigione.

5° giorno – Viaggio

Partenza.

 


Visualizzazione ingrandita della mappa