Viaggio in Calabria tra Fede e Folklore

Viaggio in Calabria tra fede e folklore

Viaggio in Calabria tra fede e folklore, processioni spettacolari che rimandano a profondi significati religiosi e pagani, tradizioni che testimoniano la ricca e profonda cultura calabrese nel periodo di Pasqua. Il soggiorno, sulla famosa Riviera dei Cedri che si affaccia sulla tratto settentrionale del Mar Tirreno, permette di conoscere e apprezzare alcuni luoghi suggestivi e pittoreschi grazie alle visite guidate in programma.

 

PROPOSTA N.1 – 6 giorni/5 notti

Mercoledì: soggiorno in hotel zona Diamante (CS).

Giovedì: visita guidata al Museo del Cedro di Santa Maria del Cedro con degustazione. Pomeriggio libero. Trasferimento dopo cena a Verbicaro per assistere fino a notte inoltrata al rito della Settimana Santa dei Vattienti (i Battenti) che rimanda a pratiche di flagellazione dal significato sacrificale e penitenziale.

Venerdì: visita al centro di Diamante paese dei “Murales” e del peperoncino. Pomeriggio dedicato ad una lezione di cucina in hotel con la preparazione di una pietanza tipica. 

Sabato: visita al centro storico di Guardia Piemontese dove sono conservati la cultura e la lingua valdese appartenente a quella popolazione fuggita dal Piemonte per salvarsi dalle persecuzioni della Chiesa perché considerata eretica. Pomeriggio visita al centro di Praia a Mare e al Santuario della Madonna della Grotta.

Domenica: visita guidata al Santuario di S. Francesco di Paola, lungo l’itinerario dei miracoli e il romitorio. Pomeriggio visita guidata al centro storico di Maratea in suggestiva posizione panoramica.

Lunedì: partenza.

 

PROPOSTA N.2 – 5 giorni/4 notti

Sabato: soggiorno in hotel zona Diamante(CS)

Domenica: visita guidata al Santuario di S. Francesco di Paola, lungo l’itinerario dei miracoli e il romitorio.  Pomeriggio visita guidata di Diamante paese dei “Murales” e del peperoncino e al centro di Praia a Mare, al Santuario della Madonna della Grotta

Lunedì: visita guidata al centro storico di Guardia Piemontese dove sono conservati la cultura e la lingua valdese appartenente a quella popolazione fuggita dal Piemonte per salvarsi dalle persecuzioni della Chiesa perché considerata eretica. Pomeriggio dedicato ad una lezione di cucina con la preparazione di dolci pasquali. 

Martedì: visita guidata di Frascineto paese di origine arberesh dove si parla e si custodisce la lingua e la cultura albanese di origine e il Museo del Costume Albanese e in seguito il borgo di Civita, anch’esso paese di cultura arberesh, per assistere alla manifestazione folkloristica delle “Vallje” canti e balli per le vie del borgo per festeggiare la Pasqua Ortodossa. Cena e pernottamento in hotel.

Mercoledì: partenza.