Logo_le-vie

Le Vie della Perla

02 Aprile 2021

Nessun commento

I Riti di Pasqua: la Cunfrunta di Stilo.

A conclusione della Settimana Santa, nella domenica di Pasqua a Stilo, si svolge la Cunfrunta.

Il borgo di Stilo

Si tratta di un rito religioso popolare che si svolge soprattutto nei borghi della parte centrale e meridionale della Calabria prendendo diversi nomi, Affruntata, Cunprunta , Cumprunta, Ncrinata, Svelata o A’Giunta. Questa manifestazione rappresenta l’incontro tra Maria Addolorata, Gesù e San Giovanni dopo la resurrezione di Cristo. Infatti Cunfrunta in calabrese significa incontro.

La statua dell’Addolorata – Cunfrunta di Stilo – Foto di Mario Fiorenza

La domenica di Pasqua Stilo diventa teatro di questa rappresentazione e le sue stradine e piazze si inondano di turisti spettatori. Stilo è un ridente borgo addossato alle montagne con lo sguardo rivolto al mar Ionio. Dall’anima bizantina viene spesso identificato con il suo gioiello architettonico la Cattolica. Durante la Settimana Santa i suoi abitanti sono impegnati nei momenti celebrativi e devozionali e nei fervidi preparativi dell’evento conclusivo della domenica di Pasqua.

la Cattolica di Stilo

Quando arriva il momento, tutto diventa solenne. Le statue dei tre protagonisti, Maria, Gesù e San Giovanni Apostolo, sono portate a spalla dagli uomini del paese. San Giovanni fa da spola tra Maria Addolorata, che porta un mantello nero in segno di lutto, e Gesù risorto. Il Santo va ad annunciare la resurrezione più volte a Maria che rimane incredula inizialmente e il passo degli uomini portatori delle statue in questa fase è lento.

La statua di Gesù risorto – Cunfrunta di Stilo- Foto di Mario Fiorenza

Man mano che si procede, il passo diventa sempre più veloce per diventare una corsa. Infatti all’ultimo passaggio si incontrano correndo davanti a Gesù sia San Giovanni e sia L’Addolorata. In questo momento il mantello nero del lutto viene sfilato e la statua di Maria appare in tutto il suo splendore con i biondi capelli al vento. Questo è un momento molto importante di tutta la manifestazione, perché una cattiva riuscita della funzione è secondo la tradizione presagio di sventura per la comunità. Una volta avvenuto l’incontro, la banda musicale intona una canzone trionfale e viene posta la corona sulla testa della Madonna.

Le statue di Maria, Gesù e San Giovanni si incontrano – Cunfrunta- Foto di Mario Fiorenza

A questo punto le due statue sono rivolte verso i turisti spettatori. Un grande applauso riempie il borgo, accompagnato da una grande emozione e una profonda commozione.

E’ la Calabria da incontrare!

Brunella Brusco

https://youtu.be/QdbcnkhjNmc

Scopri il nostro

 

Vuoi scoprire un'Italia insolita? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere curiosità, informazioni, consigli per organizzare il tuo viaggio in Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *